opening-skew

Torna indietro

masking

Una ricerca del Public Relations Global Network rivela: nei prossimi cinque anni 7 aziende su 10 prevedono di creare una posizione specifica per il Global Marketing

“Going global”: è questa la parola d’ordine per la stragrande maggioranza di aziende e organizzazioni secondo una ricerca condotta dal Public Relations Global Network (www.prgn.com), network internazionale di primarie agenzie di relazioni pubbliche indipendenti, rappresentato in Italia da Sound Public Relations.

Quattro marketing & communication manager su dieci (43%) hanno infatti rivelato che le società per cui lavorano hanno già creato al proprio interno una posizione specifica per la gestione del marketing a livello mondiale, e oltre il 50% delle aziende prive di tale figura professionale prevede di inserirla nel proprio organico entro i prossimi cinque anni.

L’indagine, condotta nel mese di marzo da LCWA Research Group, divisione di L.C. Williams & Associates, membro del PRGN con sede a Chicago, ha abbracciato un campione composto da 206 professionisti della comunicazione attivi in agenzie di relazioni pubbliche, grandi società internazionali e organizzazioni no-profit.  

“Uno dei risultati più rilevanti della ricerca sta nel fatto che anche le aziende che al momento ancora non operano su scala mondiale, ma che hanno in programma di espandere la portata del proprio business, hanno dichiarato di essere intenzionate a dotarsi di un international global marketing manager, o figura equivalente, nel prossimo futuro”, ha dichiarato il Presidente del PRGN Francine Robbens, dell’agenzia PRP-Public Relations Partners di Bruxelles. “Chi lavora ogni giorno nel campo della comunicazione sa bene quanto sia importante sviluppare il proprio network di relazioni a livello globale”.

Di seguito altri interessanti dati rilevati dalla ricerca del PRGN:

  • metà dei manager intervistati è regolarmente in contatto con altri professionisti in ambito marketing & communication di altri paesi; il 30% una volta al mese, il 20% dalle tre alle quattro volte ogni anno;
  • metà del campione sviluppa relazioni a livello globale con i clienti della propria organizzazione e con rappresentanti di altri enti e aziende;
  • i settori in cui i marketing & communication manager sono più interconnessi globalmente sono: manifatturiero (27%), commercio e servizi, media, food & beverage, tabacco (20% ciascuno). 

Tra i vantaggi di un solido network di partner a livello globale gli intervistati hanno citato:

  • una maggiore brand awareness (50%)
  • un’attitudine più positiva verso la propria azienda (49%)
  • un maggiore supporto al raggiungimento degli obiettivi aziendali (4%).

Gli ostacoli più gravi alla comunicazione globale sono rappresentati dalle differenze culturali e dalle barriere linguistiche, entrambe menzionate dal 40% del campione. 

“Proprio quest’ultimo dato ribadisce l’importanza di network internazionali come il PRGN, che permette di creare proficue sinergie a livello planetario tra clienti e agenzie locali, per poter rispondere al meglio alle specifiche esigenze comunicative di ciascun target group nazionale”, conclude Robbens.

Uno dei maggiori network a livello mondiale nel campo della comunicazione, il PRGN, si compone di 42 agenzie di relazioni pubbliche indipendenti, con 65 sedi operative e oltre 900 professionisti in grado di mettere in contatto a livello globale aziende e organizzazioni in tutto il mondo.

 

 

Marketing and communications executives are “going global,” with seven out of 10 saying their organizations currently have, or will have in the next five years, a global marketing function, based on the results of a study commissioned by the Public Relations Global Network (www.prgn.com), one of the top international networks of independent public relations agencies.

The survey of 206 communications professionals at agencies, corporations and non-profits across six continents reveals that more than four in 10 (43 percent) say their organizations already have a formal global marketing function. Of those without one, more than half expect to have one in the next five years.

“One of the interesting findings of the survey is that even organizations that are not operating globally today said that they expect to have a global marketing communications function in the future,” said Francine Robbens, PRGN president and partner at Brussels-based PRP-Public Relations Partners. “Communications professionals see clear benefits in fostering global relationships.” 

Other key findings include:

  • Half of the executives surveyed regularly develop relationships with marketing/communications professionals in other countries. About 30 percent interact at least once a month; 20 percent interact three to four times a year.
  • Similar percentages said they establish global connections with external clients or customers of their organizations, and with representatives of other organizations.
  • The industries from which corporate communicators were most likely to connect globally were: manufacturing (27 percent); commercial and professional services; media; food / beverage; and tobacco (each cited by 20 percent of respondents or more).  Respondents who engaged in regular global contact said the benefits were:
  • Increased awareness of their organization’s brand (50 percent)
  • A more positive attitude toward their organization (49 percent)
  • Increased support of their organization’s business objectives and strategies (44 percent).

The biggest barriers to global communication were culture and language, each cited by more than 40 percent of respondents. 

“This last finding underscores the value of communications networks such as PRGN, which enables our clients to partner with local agencies in international markets to help address differences in culture and language and communicate more effectively to specific audiences in other countries,” said Robbens.

The online survey was conducted in March by the LCWA Research Group, a division of Chicago-based L.C. Williams & Associates, a PRGN member.

 

closing-skew
Skewed-grey-square

SEI UN'AZIENDA?

SEI UN CANDIDATO?

SEI UN GIORNALISTA O UN BLOGGER?

Vuoi migliorare gli effetti della tua comunicazione e gli impatti sul tuo business?

Non aspettare. Contattaci ora.

Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy

Sei intraprendente, proattivo, orientato ai risultati e cerchi un contesto in cui crescere e sviluppare i tuoi talenti?

Unisciti al nostro team.

Carica il tuo Curriculum Vitae (Max 1MB)


Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy

Vuoi saperne di più su Sound PR e/o sui nostri clienti?

Non aspettare. Contattaci ora.

Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy