fbpx
opening-skew

Torna indietro

masking

Milano ha ospitato la prima tappa del Salone delle Eccellenze Italiane, con una quattro giorni all’insegna della qualità Made in Italy

Si è conclusa con grande successo la prima tappa del Salone delle Eccellenze Italiane, che si è svolta a Milano dal 28 Novembre al 1 Dicembre 2013 presso il Palazzo dei Giureconsulti.

4.300 visitatori, alla presenza di istituzioni italiane e internazionali tra cui i Consoli degli Emirati Arabi Uniti Noora Mohammed A. Juma, del Sud Africa Saul Kgomotso Molobi e del Kazakistan Guglielmo Moscato, hanno potuto toccare con mano la qualità del Made in Italy nella quattro giorni milanese. L’Eccellenza è stato il fil rouge che ha unito oltre 50 espositori dei settori più diversi: dalla moda al food and beverage, dall’interior design all’automotive, passando per l’arte e la gioielleria.

“Prima di tutto voglio esprimere la gioiadi essere qui, a meno di 24 ore dall’annuncio che Dubai ospiterà Expo 2020”, commenta entusiasta Noora Mohammed A. Juma, Console degli Emirati Arabi Uniti. “Non vediamo l’ora di accogliere Milano, l’Italia e tutto il resto del mondo a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti”.

“Sono nata in Libia, dove ho imparato a conoscere e ad apprezzare l’unicità, la qualità e la passione che contraddistinguono i prodotti Made in Italy”, afferma Nadia Murabet, co-fondatrice di Luxury in the World, in occasione del discorso inaugurale del 28 novembre. “Con questo progetto vogliamo camminare mano nella mano con le aziende, per condurle con successo sui mercati esteri. Il nostro obiettivo è quello di aiutare le aziende italiane ad approcciare culture diverse, valorizzando al contempo la storia e le tradizioni locali in cui i prodotti affondano le proprie radici”.

Un progetto concepito con il cuore e concretizzato tramite una struttura che intende fare sistema a livello internazionale grazie al Salone delle Eccellenze Italiane, all’Alliance, che nasce per dare continuità alla vendita del prodotto all’estero e i cui associati possono beneficiare di servizi di consulenza a tutto tondo, e a uno specifico progetto di Formazione, che vuole preparare le aziende a progetti imprenditoriali nuovi.

“Luxury in the World e il Salone delle Eccellenze Italiane nascono da un profondo amore per il Made in Italy e dal desiderio di aiutare le imprese a uscire dall’attuale situazione economica di crisi”, spiega Angelo Caroli, co-fondatore di Luxury in the World e noto imprenditore del wellness Made in Italy. “Abbiamo quindi voluto dare vita a un progetto che fosse in grado di supportare le aziende italiane su diversi fronti, preparandole con efficacia alle relazioni internazionali”.

“Sono stati necessari diversi mesi di lavoro per identificare aziende che fossero in target con il nostro progetto e rappresentassero quindi l’eccellenza del Made in Italy”, racconta Carlo Piazzoli, co-fondatore di Luxury in the World. “Tutti gli sforzi sono stati però ripagati dalle quattro giornate del Salone, durante le quali gli espositori non solo hanno avuto modo di confrontarsi con un pubblico nuovo, ma hanno anche percorso il primo importante passo sulla strada che li porterà verso i mercati esteri”.

Numerosi e attuali i temi affrontati nei diversi convegni che hanno animato i quattro giorni di Salone: partendo dal concetto di internazionalizzazione, intesa come approccio multiculturale volto a mettere in contatto realtà differenti mediante l’apprendimento e la sperimentazione di situazioni non familiari, si è riflettuto sul modello economico-culturale della micro-piccola impresa, che caratterizza le aziende italiane, e di come il Made in Italy potrà sfruttare l’Expo 2015 di Milano per affermarsi sui mercati internazionali.

 “Luxury in the World non è solo il Salone, ma soprattutto la capacità di creare opportunità”, dichiara Barbara Santoro, rifondatrice di Shenker. “Prima di tutto l’imprenditore deve sapere chi è, dove vuole andare e capire qual è il prossimo passo logico da compiere. Il punto non è parlare bene l’inglese, ma sapere che cosa si vuole comunicare”.

L’importanza della giusta preparazione è stata messa in evidenza anche da E. D’Anna, Presidente della ESE, che commenta: “Solo un’umanità’ educata all’arte del sognare, al lusso, alla bellezza, alla verità, solo un’umanità sognante, intuitiva, può proiettare un’economia più ricca, un futuro più luminoso. La ESE crede in una società fondata sull’individuo e sulla responsabilità dei suoi leader”.

Grande attenzione è stata dedicata inoltre ai mezzi di comunicazione digitale, che rappresentano ancora una lacuna per molte imprese italiane, come testimonia Stefano Calzolari, Direttore Commerciale Air-Atlantis: “Il mercato del lusso rappresenta per l’Italia un segmento in forte crescita, nonostante la crisi, ma la comunicazione, in particolar modo la comunicazione digitale, è uno strumento ancora sottovalutato, seppur indispensabile, per il successo del business”.

I visitatori hanno inoltre potuto testare il servizio Passbook offerto da PASSMAKERS, brand di VELAMIC, società Svizzera formata da cervelli italiani. Il Pass è un coupon elettronico compatibile con tutti i dispositivi dotati di sistema operativo iOS e Android che avverte l’utente per qualsivoglia notizia, promozione, etc, ovunque si trovi, con tempestività e certezza di lettura. Durante l’evento i partecipanti che hanno scaricato l’applicazione sul proprio smartphone, hanno ricevuto aggiornamenti sulle iniziative in corso e sul programma del Salone delle Eccellenze Italiane. “Siamo orgogliosi di aver potuto associare il nostro brand a un evento così prestigioso, che ha voluto legarsi ai concetti di intuitività e semplicità, tanto importanti per il consumatore moderno”, commenta Michele Crema, CEO di VELAMIC Sagl.

Tra innovazione e tradizione, gli ospiti del Salone, gli espositori e i visitatori si sono quindi confrontati sull’attuale situazione dell’imprenditoria italiana in modo da portare il Made in Italy sulla strada dell’internazionalizzazione.

Per concretizzare questo progetto, il Salone delle Eccellenze Italiane dà appuntamento a pubblico ed espositori a Pechino e a Dubai nei prossimi mesi.

Condividilo su:

closing-skew

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skewed-grey-square

SEI UN'AZIENDA?

SEI UN CANDIDATO?

SEI UN GIORNALISTA O UN BLOGGER?

Vuoi migliorare gli effetti della tua comunicazione e gli impatti sul tuo business?

Non aspettare. Contattaci ora.

Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy

Sei intraprendente, proattivo, orientato ai risultati e cerchi un contesto in cui crescere e sviluppare i tuoi talenti?

Unisciti al nostro team. Consulta le posizioni aperte e inviaci il tuo CV.

Carica il tuo Curriculum Vitae (Max 1MB)


Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy

Vuoi saperne di più su Sound PR e/o sui nostri clienti?

Non aspettare. Contattaci ora.

Ho preso visione dell'Informativa privacy (riportata nel link in calce) fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679 relativa al trattamento dei miei dati personali da parte di Sound Public Relations Srl e, consapevolmente:


al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Informativa Privacy