di

In: Chep, News

La testata Barron’s edita da Dow Jones & Company e la società Morgan Stanley Capital International (MSCI) posizionano l’azienda di servizi logistici per la supply chain
tra i player più sostenibili del mondo

Sydney, Australia – 26 marzo 2019 – Brambles, la società di servizi logistici per la supply chain che opera in oltre 60 Paesi principalmente con il marchio CHEP, è stata nominata seconda azienda più sostenibile del mondo dal Barron’s Magazine, preceduta solo da Accenture, la società di consulenza e servizi professionali con sede a Dublino.

Barron’s, il settimanale americano pubblicato da Dow Jones & Company, insieme a Calvert Research and Management, ha selezionato le 1.000 principali aziende classificate per valore di mercato e quotate in borsa in 24 mercati (ad esclusione degli Stati Uniti) e le ha sottoposte agli stessi parametri di valutazione  applicati per il ranking dell’elenco delle aziende USA.

Brambles è stata premiata da Calvert Research per il suo modello di approvvigionamento sostenibile e per le condizioni di lavoro che vedono Brambles in prima linea nel “condurre sondaggi sulla motivazione dei dipendenti e utilizzare i feedback ricevuti, in forma anonima, per migliorare la propria attività. L’azienda offre inoltre una formazione online e un percorso di coaching individuale per i dipendenti ed è stata la prima azienda a ricavare pallet dal riciclo dei rifiuti”.

Juan José Freijo, Global Head of Sustainability di Brambles, ha affermato: “Per noi è motivo di grande orgoglio essere stati premiati come leader di sostenibilità a livello mondiale, a conferma del nostro costante impegno basato sulla nostra presenza globale e dal nostro modello di economia circolare. Ciò definisce non solo il modo in cui operiamo, ma anche la nostra identità. Sviluppiamo il nostro business impegnandoci a ridurre sensibilmente la produzione di rifiuti e la domanda di risorse naturali lungo l’intera supply chain e questo riconoscimento dimostra che siamo sulla strada giusta verso una logistica sempre più sostenibile”.

MSCI e DJSI

Per il quinto anno consecutivo, inoltre, Brambles ha mantenuto la propria posizione di leader nei rating ESG di MSCI (Morgan Stanley Capital International)[1]. La ricerca condotta da MSCI ESG Research Inc. è utilizzata da 46 tra i 50 maggiori Asset Manager e da oltre 1.200 investitori a livello mondiale ed è riconosciuta come ‘Gold Standard’ nella fornitura dei dati. “Brambles continua ad essere un’azienda leader del proprio settore per quanto riguarda le prestazioni ESG complessive, dimostrando il suo impegno per la sostenibilità attraverso programmi completi che affrontano tutte le questioni chiave più qualificanti che costituiscono la base per la valutazione del settore,” ha dichiarato MSCI nel suo report.

Brambles è stata confrontata con altri operatori del settore servizi e forniture commerciali, superando tutte le altre aziende per quanto riguarda i rischi ESG più rilevanti e la capacità di gestirli rispetto ai concorrenti. Nel 2018, il 99,4% del legno utilizzato proveniva da fonti certificate, avvicinando l’azienda all’obiettivo del 100% nel 2020 e consentendone la classificazione tra le prime sei maggiori aziende al mondo nella lotta alla deforestazione nella supply chain da parte dell’organizzazione no profit CDP, con sede nel Regno Unito, il cui obiettivo è lo studio delle implicazioni dei cambiamenti climatici per le maggiori aziende quotate in borsa a livello mondiale.

Infine, lo scorso anno, Brambles è stata una delle prime due società più efficienti secondo il Dow Jones Sustainability Index (DJSI), nella categoria del settore Servizi e forniture commerciali. Brambles è stata inclusa nel DJSi per il quinto anno consecutivo. In quanto “Gold Standard” per la sostenibilità d’impresa, il DJSI è il primo indice a livello mondiale a registrare le maggiori aziende orientate alla sostenibilità sulla base dell’analisi dei fattori ESG più significativi a livello finanziario effettuata da RobecoSAM, specializzata negli investimenti sostenibili, e dell’affidabile metodo di S&P Dow Jones Indices.

[1] I rating ESG di MSCI aiutano gli investitori ad individuare i rischi e le opportunità ambientali, sociali e di governance (ESG) contemplati nel loro portfolio. Essi effettuano attività di ricerca sulle imprese e le valutano con una scala da ‘AAA’ a ‘CCC’ sulla base della rispettiva esposizione ai rischi ESG specifici del settore e alla rispettiva capacità di gestire quei rischi rispetto ai concorrenti.

Tags: , ,